logo ylenia francini fashion

La Radiofrequenza: come agisce

La radiofrequenza è spesso equiparata al lifting chirurgico, ma i risultati che si ottengono non sono equivalenti.

E’ adatta per chi ha una leggera lassita’ dei tessuti, ma non salva dall’invecchiamento cutaneo tout court come la chirurgia estetica.

Questo perché la radiofrequenza non è un trattamento invasivo.

Bisogna distinguere la radiofrequenza estetica e quella medica.

La prima viene effettuata nei centri estetici e lavora più o meno a livello superficiale. L’emissione di calore è inferiore ai 50 watt.

La seconda, invece, consente di raggiungere strati di tessuto diversi in base al tipo di intervento e all’area da trattare.

In entrambi i casi, il trattamento si basa sulla capacità delle onde radio di generare valore che viene portato a contatto con la pelle tramite l’uso di un manipolo.

Il calore stimola i fibroblasti a produrre nuovo collagene e determina la vasodilatazione favorendo la circolazione sanguigna, riducendo la ritenzione idrica e incrementando l’apporto di ossigeno ai tessuti.

Esiste infine la radiofrequenza frazionata: all’estremità del manipolo sono collocati microaghi che pungono l’area e garantiscono una stimolazione maggiore oltre a risultati visibili in tempi più brevi.

I costi variano a seconda del tipo di radiofrequenza scelta e della zona da trattare.

 

Il punto su cui mi raccomando è sempre lo stesso: scegliete con attenzione il centro estetico o medico dove effettuare il trattamento...affidatevi a professionisti!


Video Beauty

 Commenti

Potrebbe interessarti...


Daily News about

FASHION